Minare Burstcoin rispettando l'ambiente e l'hardware usando il tuo hard disk.

Burstcoin mining – Come minare la tua moneta digitale!

Il BURST Mining è qualcosa di mai visto tra le altre criptomonete, totalmente innovativo. È basato sull'utilizzare lo spazio libero del dispositivo per minare: questo vuol dire basso impatto energetico ed una maggiore decentralizzazione. La differenza tra minare e non minare questa valuta quando il pc è acceso è davvero piccola. Non si noterà questo gap sulla bolletta. Zero consumo energetico, accessibilità e proficuità per il computer medio: il mining di Burstcoin porta questa moneta ad un livello di decentralizzazione MOLTO più alto rispetto alle altre. Tutti possiedono dello spazio libero sull'hard disk ed investire in altri di questi dispositivi per minare ha un costo bassissimo. Inoltre un disco rigido consuma circa 5 Watt (come un cellulare). Insomma, si puo’ dire che minare BURST ha senso farlo perchè semplicemente si può fare. Tutto ciò apre le porte al grande pubblico più di quanto altre criptomonete “tradizionali” abbiano mai fatto. Il processo di mining è ad impatto minimo anche sull’hardware: ad oggi neanche un singolo dispositivo ha riportato problemi. Questo vuol dire che non c’è bisogno di preoccuparsi per l’integrità della CPU o della GPU come in altri tipi di algoritmo.

Burst è per tutti
Gli ASIC non potranno mai essere più efficienti di un utente medio che presta dello spazio libero sull'hard disk per minare in background quando il computer è acceso.

Drawing(33)

Plotters

GPU plotter - BurstForum - Github (Windows)

WPlotGenerator - Github - BitcoinTalk (Windows)

DCCT plotter - BitcoinTalk (Linux)

DCCT tools gui by Kartojal - Github (Linux)

MirKic7 CPU plotter - Github - (Linux)

 

Miners

Burst mining system - Github - BitcoinTalk (tutti OS)

Blago miner - Github - BitcoinTalk (Windows)

miner accelerato dalla GPU - Github - BitcoinTalk (tutti OS)

DCCT miner - Bitcointalk (Linux)

DCCT tools gui by Kartojal - Github (Linux)

PoC miner originale Mega (tutti OS)

Uray miner - Github (tutti OS)

Drawing(34)

La differenza cruciale tra Proof of Work e Proof of Capacity è che la prima ha bisogno di processori sempre più costosi ed affamati di elettricità per rimanere competitivi, mentre alla seconda basta utilizzare hard disk poco costosi e a basso consumo. Invece quella tra Proof of Stake e Proof of Capacity è che quest’ultimo è insitamente più sicuro, come lo è la sua Blockchain, oltretutto più “snella” e facile da gestire.
In aggiunta l’algoritmo di BURST possiede una cosa che potrebbe davvero risultare la chiave di volta per la sua diffusione, una cosa che manca agli altri protocolli: un faucet interno in forma di hard dik minanti. Praticamente si può guadagnare Burstcoin gratuitamente contribuendo a rendere sicuro il network.

Il problema di Bitcoin è che non tutti possono rimediare dell’hardware specifico per il mining (ASIC). I più efficienti (necessari ormai per ottenere un buon profitto, data l’alta difficoltà) sono ad uso privato o comunque molto costosi: sicuramente non sono un opzione valida per l’utente domestico. Ciò favorisce le grandi aziende di mining che controllano enormi insiemi di ASIC, portando ad una minor decentralizzazione. Invece gli hard disk sono accessibili a tutti: la maggior parte delle persone è già attrezzata per minare una criptovaluta come BURST. Grazie alla sua resistenza agli ASIC, il profitto per Euro speso nei dispositivi di mining dovrebbe rimanere pressochè lo stesso sia per l’utente generico che per i grandi Data Center. Quest'ultimi inoltre devono gestire il surriscaldamento, il personale, i costi dell’edificio ecc., il che gioca a favore dei piccoli minatori. E questo li incoraggia a rendere ancora più sicuro il sistema, decentralizzandolo ulteriormente.

Su questa falsa riga, le persone tendono a preferire una moneta uniformemente distribuita e la naturale conseguenza della decentralizzazione è proprio questo.